Millenarocca – Tempus Draconis

Nel Terzo anno del Regno di Biggossa I, salito al trono come reggente, in attesa che il giovane Brandigugan discendente diretto di Gugan l’Illuminato raggiunga l’età per regnare, l’oscurità si levò dalle viscere della terra, dalle fondamenta della Millenarocca.

Una forza maligna e sconosciuta emerse dalle profondità e molti eroi che un tempo vagavano liberi per le Terre Selvagge del Questland non sono più tornati. Nessun avventuriero osa più valicare le montagne nei pressi della tetra fortezza.

“Lo Passo Moltaneve est periglioso et insicuro; le nere orde delli Mostri che prima nascondonsi nell’antri più remoti ora liberi vagano rendendo mortale l’attardarsi sotto lo cielo oltre il calar del sole” scrive Fra Guglielmo Toccasana nell’ultimo volume dei suoi “Benedetti Viaggi”.

Il gioco si svolge in quattro distinte fasi:

  • Liberare 8 prigionieri
  • Completare 1 amuleto
  • Sconfiggere il Mostro
  • Uscire sani dalla Millenarocca

Gli Avventurieri devono liberare tutti i prigionieri (8 in tutto). Per cercarli devono seguire le indicazioni del mazzo delle Carte “Stanza”. Il simbolo raffigurato sulla prima Carta “Stanza” del mazzo indica la casella del piano di gioco in cui è possibile prelevare quella carta. Il primo Avventuriero che raggiunge il centro di quella stanza può prendere la carta, e la ricerca si sposterà nella stanza successiva.

Nel mazzo delle Carte “Stanza” si possono trovare Armi, oggetti magici e, ovviamente i prigionieri.

CONTENUTO:

  • 10 Esagoni “Stanza” raffiguranti le sale della Millenarocca
  • 8 Caselle Ingresso
  • 1 Dado a 12 facce (1d12)
  • 33 Carte “Incantesimo”
  • 12 Carte “Mostro”
  • 53 Carte “Stanza”
  • 12 Carte “RiP” (raffigurano 1 o più Punti “RiP”)
  • 5 Pedine Mostro
  • 12 Pedine Avventuriero

A Game by 
Paolo Vallerga and Valerio porporato 
Artwork: Paolo Vallerga

2-8

8+

90-120 min

English Translation by Valerio Porporato, Marina Mezzalira and Sarah Talboys
Traduction Française par Stéphanie Argentin
Deutsche Übersetzung: Julia Kunz, Ulrike Fritz und Nicole Müller.
Traducción Española por Nuria Grases

© and TM 2019 All marks, copyrights, and illustrations are the property of their respective owners, used with permission.